Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 29 Novembre 2020

Si avvicina la festa di San Rocco

la gloria di san rocco atrista giò battipaglia  proprietà Associazione europea amici di san rocco

 

Uno dei Santi più venerati nel mondo cristiano certamente è San Rocco di Montpellier,

Possiamo porre la sua figura accanto a quella di San Francesco, di Sant’ Antonio di Padova, di Padre Pio e Madre Teresa di Calcutta ormai divenuti popolarissimi e conosciuti in ogni angolo del mondo, in quanto la loro vita si è conformata a quella di Cristo, nostro Signore ed unico salvatore del mondo.

In qualità di Procuratore dell’Associazione Europea Amici di San Rocco, di Padre Guardiano dell’Arciconfraternita madre e custode delle sue preziose e insigni reliquie, ho potuto costatare una grandissima devozione a San Rocco, uno dei più illustri santi della storia.

Le testimonianze di devozione sono certamente vive nelle espressioni di immagini e titoli a lui riferibili in quasi tutte le chiese , ma soprattutto vive nel cuore dei fedeli che a lui e al suo patrocinio seguitano a rivolgersi.

San Rocco, il pellegrino di Dio, l’innamorato di Cristo Gesù e della sua celeste Madre.

Dio infatti è amore, secondo la definizione giovannea; San Rocco ha fatto della sua vita una peregrinazione di amore verso le sofferenze umane del suo tempo per testimoniare e comunicare l’amore di Dio. Audace soccorritore degli appestati , egli ne rimase contagiato.

Miracolosamente guarito si sottrasse ad ogni forma di esaltazione popolare e riprese il cammino verso la sua patria, con un vestito di umiltà che lo rese irriconoscibile ma con un trionfo di luce alla sua morte che segnò l’inizio del ricordo dei suoi devoti che ricorrono alla sua efficace intercessione per guarire nel corpo e nell’anima.

La sua vita fu un luminoso insegnamento di testimonianza della carità, alla cui scuola si formano i Santi di ogni tempo, suscitando in tutti noi iscritti all’Associazione Europea Amici di San Rocco e ai suoi devoti, ai lontani, ai giovani e alle famiglie la sensibilità a trasmettere in nome di Cristo l’amore di Dio ai fratelli sofferenti di oggi.

Auguro di vero cuore una buona e santa festa di San Rocco a tutti.

PROCURATORE E PADRE GUARDIANO

Associazione euopea Amici di san Rocco

FRATEL COSTANTINO

 

San Rocco un Santo per amico

 

Recentemente mi è capitato di osservare una curiosa inchiesta televisiva, dedicata ai nostri Santi, ovvero alle immaginette sacre diventate oggi oggetto di culto non solo devozionale, ma anche collezionistico.

Ebbene, quando ascoltai che l’immagine più riprodotta nel mondo era quella della Madonna, la cosa non mi stupì di certo; era più che ovvio, considerato il ruolo centrale di Maria nella vita di ogni cristiano e nel culto secolare della chiesa cattolica.

Mi sorprese invece la successiva notizia, che dava al secondo posto (perdonatemi la brutta espressione) San Rocco.

Il santo più amato e venerato è proprio il nostro caro San Rocco.

Intendiamoci: non si tratta di fare sciocche classifiche, la santità è una cosa seria e vive di ben altri contenuti.

Però non posso negare che la cosa mi aveva incuriosito essendo, per grazia di Dio, custode delle reliquie del Santo in quanto Procuratore e Padre Guardiano di San Rocco.

Sono Fratel Costantino e nel 1999 ho voluto donare la mia vita al Signore seguendo le orme del campione della carità San Rocco e sono nato in un paesino di nome Stornara (FG), sono cresciuto all’ombra del campanile della chiesa parrocchiale di San Rocco; gli incontri, il catechismo, gli amici alla messa domenicale hanno avuto un ruolo centrale nella mia vita e nella mia crescita cristiana.

Ora io risiedo nella bellissima e barocca chiesa di San Rocco che è nel centro storico di Roma dove ha sede la grande famiglia degli amici di San Rocco ed è custodita la reliquia del braccio destro del nostro santo.

Ancora oggi mi imbatto nello studio e nella ricerca della vita di San Rocco che mi hanno permesso di farmi un’idea sempre più precisa dello straordinario valore del nostro santo.

Ormai sappiamo che il culto di San Rocco varca i confini italiani, sono ben sessanta i comuni a lui dedicati, mentre le chiese, le cappelle e gli oratori innalzati in suo onore sono circa tremila, di cui 280 elevate a parrocchie.

Dati impressionanti, che diventano ancor più stupefacenti considerando la diffusione del culto in tutto il mondo, dal Canada al Libano proseguendo per l’Indocina e arrivando, oltre naturalmente a tutta l’Europa, anche in California, Brasile, Argentina, Messico. Il tutto, peraltro, straordinariamente allargato a testimonianze che si inseriscono a pieno titolo nel campo dell’arte, della cultura e dell’impegno umano e sociale. Ancora una volta ho la gioia di poter parlarvi di San Rocco, di un uomo, un santo, un amico che nella sua semplicità è un grande esempio, che ha cambiato la mia vita dandomi la gioia dell’incontro giorno per giorno con Cristo Gesù.

San Rocco “Un Santo per Amico” è anche il titolo che ho dato al mio libro che racconta la vita del santo pellegrino di Montpellier, narrata in maniera facile ed affascinante per rivivere le vicende terrene di San Rocco, intessuta di carità eroica a servizio degli appestati e i poveri. Mai come oggi la chiesa e il mondo hanno un così grande bisogno dei santi, capaci di tradurre nell’oggi della chiesa e del mondo la vita e le opere di Cristo; di santi il cui volto diventi epifania di Dio, veri testimoni di Cristo e del Suo Vangelo.

In un mondo che cambia, in un’epoca di indifferenza, sta sorgendo una nuova attenzione verso i santi e la genuina devozione popolare, figure singolari nelle quali si incontra non una teoria e neanche semplicemente una morale, ma un disegno di vita da narrare, da scoprire con lo studio, da amare con la devozione, da attuare con la imitazione; sono le paterne e belle parole e insegnamenti del nostro amatissimo Vescovo S.E. Rev.ma Mons. Pietro Farina Vescovo di Caserta che con amore assieme a me umile strumento nelle mani di Dio guidiamo la grande famiglia degli Amici di San Rocco.

Personalmente in questi tredici anni di cammino ho potuto constatare quanto è diffusa la devozione a San Rocco e faccio voti che tale devozione sia coltivata sempre di più e sempre meglio presso le nostre comunità parrocchiali e invito coloro che ancora non conoscono l’associazione europea – Arciconfraternita Amici di San Rocco di voler approfondire questa conoscenza spirituale e fraternità per vivere secondo il desiderio ed il cuore del santo.

Di questo risveglio di attenzioni verso i santi e in questo caso specifico di San Rocco, non c’è che da rallegrarsi perché la nostra associazione ed io per primo vuole farsi accompagnare da San Rocco in questo viaggio di santità e di coraggio; seguiamo tutti le sue orme di pellegrino della fede cristiana, per riproporre all’uomo di oggi la gioia e la forza che provengono dall’incontro con Cristo.

Ringrazio tutti i miei più stretti collaboratori che con me lavorano e danno il massimo per la crescita della famiglia degli Amici di San Rocco e lavorano nel silenzio e nascondimento; un grazie al segretario Prof. Antonio Viccione, alla consigliera Suor Rachele Fuentes Ein, al Prof. Nicola Mastrocinque, al diacono Michele Pantano e all’amico Cav. Onofrio Mancini.

Grazie a tutti i gruppi iscritti di tutta Italia, Spagna e Portogallo che si impegnano con me e Mons. Filippo Tucci alla diffusione dei valori evangelici, attraverso la preghiera, l’accoglienza e la carità operosa che si tengono nella chiesa di San Rocco.

La figura esemplare di San Rocco, la sua affascinante vita terrena di questo grande eroe della carità e della solidarietà deve diventare un esempio e un modello di vita degno di essere amato, imitato e divulgato.

Insomma invitiamo le comunità e i devoti di San Rocco, il nostro santo con la nascita dell’Associazione Europea Amici di San Rocco sta raccogliendo una “Squadra” che vuole al suo fianco per invadere con il suo amore l’Italia e il mondo intero.

Vuoi far parte di questa squadra?

 

Contattaci: www.amicidisanrocco.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

338.6627422

Un caro saluto

Vostro procuratore di San Rocco

Fratel Costantino

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI