Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 15 Dicembre 2019

Morale e identità sessuale

Presentato l'ultimo numero del mensile cattolico "il Timone"
Quale compito ha la persona umana nei confronti della propria identità sessuale? Accettarla, scrive riprendendo il Compendio del Catechismo della Chiesa cattolica il prof. Stefano Biavaschi, nel fascicolo di giugno de Il Timone. Mensile di informazione e formazione apologetica (per ordinarne una copia telefonare allo 02/69.31.11.74, o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">'+addy_text78707+'<\/a>'; //--> ). Dell'ultimo numero della rivista (n. 94, pp. 68, euro 4,2) che, sui temi della identità della persona, dell'omosessualità e del presunto fenomeno della "pedofilia nella Chiesa", ospita altri articoli come quello di Laura Boccenti (Il diritto al pudore) e Angela Pellicciari (Ratzinger, la Chiesa e la pedofilia) oltre che l'interessante Dossier Il celibato ecclesiastico curato, fra gli altri, da don Pietro Cantoni e don Giovanni Poggiali, si è parlato il 15 giugno, a Frascati, in una conferenza organizzata dal Centro culturale “Fides et Ratio – Amici del Timone” di Roma. Presso la Parrocchia dei Castelli romani dedicata a S. Giuseppe Lavoratore, infatti, si è tenuto un incontro dedicato al tema: «Maschio e femmina li creò» (Gn 1,27): il problema dell’ideologia di genere. Dopo una introduzione del dott. Giuseppe Brienza, del Centro promotore, ha trattato l’argomento il prof. Guido Vignelli, collaboratore del Timone e vice-presidente del “Centro Culturale Lepanto”. Entrambi i relatori hanno descritto e denunciato i tentativi, sempre più spesso diffusi negli ambienti politici e culturali italiani, di propugnare una società “multisessuale”, che cioè preveda la difesa, la promozione e la legalizzazione di ogni tendenza sessuale, soprattutto contro-natura. Si tratta di un tentativo che ha peraltro origine a livello internazionale, dove lobby influenti, come alcune ONG, che si avvalgono del sostegno d’istituzioni quali l’ONU, l’UNESCO, l’OMS, l’UNFPA e l’Unione Europea, lavorano da almeno due decenni alla sostituzione della famiglia con un modello di convivenza “pluralistico e allargato”, tanto vago ed elastico da includere i più svariati “orientamenti sessuali”. Durante l'incontro è stato presentato anche il “Quaderno”, edito dal Timone, intitolato “Identità di genere”, dello psicologo e psicoterapeuta cattolico Roberto Marchesini, giunto nell’ottobre 2008 alla sua seconda edizione (Milano 2008, pp. 64, euro 6).

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI