Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 28 Settembre 2021

Il neo lavoro letterario di Thalia : “Invisibile come il pitone, paziente come il leopardo”

Fra pochi giorni, presso la Caffetteria letteraria Nervegna si svolgerà la presentazione del Romanzo “Invisibile come il pitone, paziente come il leopardo” pubblicato da fdbooks e scritto da Ganotakis Thalia.  

Thalia Ganotakis, nata nel 1955 in Congo, ha condiviso con la sua famiglia gli avvenimenti cruciali del processo di indipendenza di Congo, Burundi e Rwanda. Si è poi trasferita a Bruxelles , dove ha conseguito il diploma di traduttrice. Dal 1976 è residente a Brindisi, dove ha sposato l'uomo che ha conosciuto in Africa durante l’adolescenza. Ha precedentemente pubblicato un libro illustrato di fiabe (Otto Fiabe, 2014) e l’autobiografia storica “Malachite, Le lacrime degli Avi (2018).  

La presentazione del libro presso la Caffetteria letteraria Nervegnai prevede saluti della Presidente dell'Associazione Mamadù, la dott.ssa Marianna Ungaro e del giornalista Tiziano Mele che ne sarà il moderatore.

Sentiti telefonicamente Thalia mi descrive un po il suo lavoro letterario per i nostri lettori del Corriere Del Sud :

Cara Thalia come descrivi il tuo libro coon due parole “Invisibile come il pitone, paziente come il leopardo” ?

L'istinto è la voce dell'anima, suggerisce e protegge mi risponde . Julien è a Roma uno stimato pediatra ma desidera seguire le tracce della sua famiglia da quando in tenera età è scappato dalla guerra in Congo assieme alla sorellina, nascondendosi nella stiva di un aereo diretto a Bruxelles. Il mio libro raccoglie il filo d’oro che lo lega alla sua terra e con la moglie torna nel Kivu per portare aiuto ai bambini e alle donne maltrattate.

Vorrei descrivere cosa succede nella savana dove il leone si abbevera accanto alla gazzella prima della caccia; così la popolazione civile convive con i gruppi armati ribelli che da troppi anni predano le enormi ricchezze del Congo. Una tragedia umanitaria in cui il pianto di un bambino si trasforma nel ruggito di un leone.

Grazie Thalia per il tuo breve racconto, del tuo libro 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI