Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 22 Agosto 2019

La Biblioteca Frassati co…

Lug 24, 2019 Hits:880 Crotone

Taormina Film Fest: il ma…

Lug 08, 2019 Hits:3381 Crotone

A Nicole Kidman il "…

Lug 02, 2019 Hits:1343 Crotone

Maria Taglioni: 11 diplom…

Giu 24, 2019 Hits:1397 Crotone

Giuseppe Castagnino nomin…

Giu 14, 2019 Hits:1689 Crotone

Giornate Internazionali d…

Giu 13, 2019 Hits:2128 Crotone

"...E la luce farà strada” vince il Cipressino d’Oro 2019

Grande successo per la VII edizione del Cipressino d’Oro; la vincitrice della rassegna culturale,   promossa dal Club Kiwanis di Follonica, è stata Assunta Spedicato di Corato (Bari) con la poesia “… E la luce farà strada”.
Il concorso kiwaniano, organizzato dal responsabile del Premio Loriano Lotti, ha raggiunto traguardi  inaspettati: le poesie pervenute sul tema dell’integrazione, vista con gli occhi dei ragazzi, sono state centinaia, con partecipanti da tutta Italia e anche dall’estero.
Anche quest'anno Madrina d’Onore della serata è stata la giornalista, scrittrice ed operatrice culturale Daniela Cecchini di Roma, che fa parte della Giuria di qualità insieme all'editore e poeta Gordiano Lupi e allo scrittore Patrice Avella.
Terminato da parte dei giurati l'accurato lavoro di valutazione delle singole opere, sabato 11 maggio 2019 presso la Sala Tirreno il Kiwanis Club ha premiato tutti i vincitori con opere realizzate dall’artista Gian Paolo Bonesini, che ogni anno collabora al Premio di Poesia “Cipressino d’Oro” donando sue creazioni.
Primo posto, quindi, alla poetessa pugliese, mentre il secondo posto è andato a Giovanni Bottaro di Pisa con “Rinnovati costruendo orizzonti”. Medaglia di bronzo a Rosanna Giovinazzo di Cinquefrondi (Reggio Calabria) con la poesia “Bechy Moses”. Al quarto posto Lucia Zappalà di Istrana (Treviso) con “L’incanto di pace”, quinta Tiziana Monari di Prato con “Nel cerchio delle rose”; sesto posto a Maria Gabriella Conti di Cesena con “Vorrei, come rondini a primavera”; settimo Davide Rocco Colacrai di Terranova Bracciolini
(Arezzo) con “Fragile come pan di zenzero, forte come il vento – dedicata ad Antoun (mio compagno di banco)”. Ottava classificata è Rosanna Spina di Venturina (Livorno) con “Due lingue per un’unica canzone”, nono Francesco Russo di Napoli con “Uomini e fratelli”; decima Cristina Biolcati di Ponte San Niccolò (Padova) con “Dimmi soldato”. Di seguito Simone Censi di Corridonia (Macerata), Cristina Gorelli di Follonica, Giancarlo Napoletano di Collegno (Torino), Matteo Marangoni di Macerata, Maristella Malossi di Gavorrano, Sergio Santoro di Lecce, Paolo Falcioni di Venturina, Lorenzo Spurio di Jesi (Ancona), Stefano Giuseppe Scarcella di Mellissano (Lecce), Ginevra Puccetti di Porcari (Lucca), Emanuele Cilenti di Spadafora (Messina), Diego Arrigoni di Brescia, Maria Vittoria Asti di Udine, Angela Baturan di Podgorica (Montenegro), Margherita Celestino di Frascineto (Cosenza), Giuseppe Stillo di Santa Andrea Jonio (Catanzaro), Angelo Barreca di Corciano (Perugia), Mara Righetti di Follonica, Maurizio Di Cicco di Firenze, Emilio Ferro di Follonica, Mario Dainese di Piedimonte Matese (Caserta). È stata, inoltre, premiata Laura Lupi, di 13 anni di Piombino, per la Sezione Giovani, con la poesia “Viaggio per una vita migliore”.
Durante la manifestazione è stata apprezzata la performance dedicata all'integrazione, alla legalità e all'amore dell'attore napoletano Angelo Iannelli, detto "l'ambasciatore del sorriso", che nelle vesti di Pulcinella è stato accolto con partecipazione dal numeroso pubblico presente.
Nel corso dell'evento è stato consegnato  un “Premio all’Eccellenza” al professore albanese Arjan Kallço per il costante impegno letterario profuso nell’ambito sociale e umanitario in un'ottica di integrazione e un “Diploma di merito” alla scrittrice Letizia Leonardi per l’impegno letterario rivolto al genocidio armeno.
Consegnato, inoltre, un  "Premio Speciale al miglior Vernacolo" al poeta Enrico del Gaudio di Castellammare di Stabia per la poesia “Dimane” e a a Sergio Pieri per “Il primo giorno di scuola”; per la ricerca metrica è stata premiata Lucilla Lazzerini con “Filastrocca degli amici”.
Infine, è stato conferito un  Attestato di qualità nella Sezione Giovani a Desirè Romano.
La conduzione della manifestazione è stata curata da Irene Scrivini; il servizio fotografico è stato realizzato da Foto Apple di Massimo Batisti.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI