Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 19 Agosto 2022

Enzo Foglia, la seconda g…

Lug 28, 2022 Hits:479 Crotone

Al Taormina Film Fest tri…

Lug 20, 2022 Hits:481 Crotone

La nuova raggiera in oro …

Giu 30, 2022 Hits:657 Crotone

Imparare a realizzare un …

Giu 22, 2022 Hits:678 Crotone

Sacro Cuore: una devozion…

Giu 20, 2022 Hits:712 Crotone

La Fondazione D’Ettoris t…

Giu 14, 2022 Hits:1029 Crotone

A scuola da Tolkien

Mag 21, 2022 Hits:1012 Crotone

C'erano anche ieri i giovani di oggi

I “giovani d’oggi” ci sono sempre stati: ogni epoca ha avuto i suoi. Ogni epoca li ha incoraggiati, redarguiti, blanditi, invidiati, condannati. Il fatto è che invecchiamo, e costruiamo categorie per rappresentarli. E ripetiamo, più o meno consapevolmente, un ritornello identico a se stesso dai tempi in cui Cicerone si lagnava delle acconciature dei ragazzi della sua epoca.

L’ambizione di questo libro non è quella di definire i giovani, quanto di incontrarli, confrontarsi con loro, tenendo sempre bene a mente che le idee non hanno anagrafe. E cercare di capire come funziona una staffetta generazionale, a scuola, tra i banchi, e fuori, tanto più impegnativa nel passaggio fra due secoli, con l’ingombrante eredità novecentesca da proporre a chi è nato nel ventunesimo secolo. La prospettiva dei due autori, in questo senso, appare complementare: da una parte quella di uno scrittore, Paolo Di Paolo, che tenta di costruire un’alleanza con i fratelli minori; dall’altra quella di Carlo Albarello che, da educatore, ha vissuto e vive con i ragazzi fianco a fianco, studiandone i gesti, le parole, i desideri.

GLI AUTORI

Paolo Di Paolo è nato nel 1983 a Roma. È autore dei romanzi Dove eravate tutti (2011), Mandami tanta vita (2013, finalista Premio Strega) e Una storia quasi solo d’amore (2016), tutti editi da Feltrinelli. Ha pubblicato inoltre Vite che non sono la tua. Il bello dei romanzi in 27 storie (Laterza 2017), Tempo senza scelte (Einaudi 2016) e, per bambini, La mucca volante (Bompiani 2014, finalista Premio Strega Ragazze e Ragazzi). Collabora con «la Repubblica» e «L’Espresso».

Carlo Albarello, a lungo insegnante di lettere al liceo classico Virgilio di Roma, lavora oggi al Cepell, Centro per il libro e la lettura. Ha ideato e coordinato l’attività dell’Atlante digitale del Novecento letterario (anovecento.net), ed è membro dell’Associazione degli italianisti. Scrive su «Huffington post» e collabora con l’università di Roma La Sapienza, dove tiene seminari sui rapporti tra letteratura, architettura e psicoanalisi. 

DATI TECNICI - ISBN 978-88-311-7533-3 - pp.136 prezzo: € 15,00

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI