Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 24 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:476 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1223 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1960 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1491 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1470 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1438 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1712 Crotone

Come rendere inevitabile l'impossibile

Il 19 giugno al teatro sistina di Roma sarà presentato al pubblico il libro del caro amico Nicola Sikloglou dr. nessuno "Sogni su misura" con la presentazione di Luciano De Crescenzo. Come ci racconta l'autore in esclusiva per il Corriere del Sud:

SOGNI su MISURA è un racconto, tuttora in evoluzione, dedicato a tutti i giovani che, com’è successo a me, ricevono solo un “no” come risposta a qualsiasi richiesta facciano per poter realizzare il loro sogno. Questo racconto si rivolge a chi ha scoperto che il “sì” è offerto volentieri solo ai migliori, ai raccomandati, ai prediletti, ai prescelti. A chi detesta vedere la scritta “RISERVATO”.

A chi non osa pretendere il proprio diritto alla felicità. A quelli che si credono falliti, ultimi, afoni. E, ancora, ai genitori disperati che non riescono ad aiutare i loro figli a scoprire ciò che amano fare nella vita; che non riescono a spronarli ad entrare in azione per seguire i propri sogni o, ancora peggio, che con la scusa del proprio amore indicano ai figli ciò che credono sia “meglio” per loro. Perché non basta amare e donare ma bisogna saper amare e saper donare.

Rivolgo il racconto agli educatori di ogni grado che desiderano scoprire il modo più efficace per aiutare gli studenti a sfogliare il menù cosmico dei desideri possibili, per costruire insieme il “sogno su misura” di ciascun giovane, come segno tangibile di rispetto e amore nei loro confronti. Perché oggi piu’ che mai il lavoro più arduo è proprio questo: riuscire a individuare ciò che ci renderà felici, lo smeraldo verde che si nasconde in mezzo ad una miriade di pietre insignificanti che si spacciano per preziose. Come ci si riesce, considerando che tutti i sogni sono desideri modificati ad arte? Serve conoscere bene le differenze che intercorrono tra desideri e sogni.

Mia nonna, nell'osservarmi mentre seguivo una bellissima farfalla un giorno mi disse:

“I sogni sono come le farfalle: all’inizio sono desideri, così come le farfalle sono bruchi”.

E’ la metamorfosi quel fenomeno meraviglioso che sfugge ai nostri occhi, a trasformare il bruco in farfalla, donandogli le ali della libertà.

I sogni, ricorrono allo stesso fenomeno misterioso della metamorfosi che dona loro la libertà e la felicità, come premio speciale.

Nel caso delle farfalle la metamorfosi avviene naturalmente, invece per i sogni serve l’intervento del loro sognatore per trasformarli dallo stato di desiderio a sogni, dopo aver individuato quel desiderio scatenante, compulsivo, la cui intensità si può misurare attraverso l'irrazionalità e la fantasia affinata.

È l’emozione poi, (la fede incrollabile e l’amore puro) ad attivare questo misterioso fenomeno dagli effetti spettacolari.

Ecco perché i sogni, come i gioielli, non crescono sugli alberi ma serve costruirli.

Saper indicare la tua destinazione finale con precisione maniacale è il primo dovere verso tè stesso, se non vuoi accusare ingiustamente il “tassista di turno” per averti condotto nel posto sbagliato.

Il tema centrale di Sogni su misura è il diritto alla felicità e quella via certa perseguibile da chiunque desideri davvero vivere felice. «Per accedervi basta essere in possesso di un sogno su misura emozionato ed un motivo giusto. Oppure tre motivi sbagliati per entrare in azione».

«Il libro è rivolto ai giovani disorientati, confusi e indecisi sulla scelta giusta da fare nel tentativo di individuare ciò che amano fare per dare senso alla propria vita.

Intende semplificare al massimo il compito di poter sfogliare il menu cosmico a chi desidera far parte di questo mondo meraviglioso da vero protagonista».

Il nostro attore principale è un bambino, determinato a rimanere tale, e sua nonna analfabeta, nel ruolo però di un mentore d’eccezione.

Proprio lei lo invita a fare la scelta più significativa della sua vita: «esistere, vivere o vivere felice?»

Ella era custode del segreto più affascinante tra quelli che un comune mortale può avere tra le mani: «Come farsi affidare il dominio del caso, rendendo inevitabile l'impossibile?» Chi non vorrebbe averlo? A conti fatti, però, non tutti sono disposti a cercare la gemma preziosa che sta alla base di tutta questa meraviglia che desta stupore.

Oggi più che mai il problema più arduo è saper costruire un «sogno su misura, a partire dal desiderio dominante che include il potenziale di trasformarsi in sogno nobile, perché non tutti i desideri hanno questa caratteristica particolare. Osservando la natura si scopre che non tutti i bruchi possono procurarsi le ali per volare, anche se tutte le farfalle lo erano prima di subire il la metamorfosi» quel fenomeno meraviglioso che sfugge ai nostri occhi destando meraviglia.

Si evidenzia così il valore straordinario, nella ricerca della gemma preziosa e nella costruzione del sogno su misura, di due sensi veri e propri: il sesto, il settimo senso (fantasia) e gli "occhiali da vista" (l'immaginazione), per mettere a fuoco il creato. Non si tratta di optional facoltativi, ma di qualcosa di molto utile perché fa parte di noi sin dalla nascita. Serve saperli affinare perché ci sia d'aiuto in tutte le fasi della vita e il mito ė lo strumento migliore per farlo. E chi non sa di cosa è fatto il sogno, qui lo scoprirà e comprenderà perché Plutarco sosteneva che l'uomo è l'ombra del proprio sogno, e ancora, perché un uomo senza sogno è come se non esistesse, condannato a vivere in balia degli eventi.

Si scoprirà il fascino creativo di andare controcorrente, in solitudine, perché è la via meno affollata e la più breve per raggiungere la meta sognata. Il sogno su misura è sinonimo del destino definitivo ed è il modo migliore per predire il futuro. È l'unica via che permette di sostituire il destino provvisorio, scelto a caso da Zeus, «giocando a dadi».

Il libro spiega come avviene il passaggio dall'ignoranza infantile all'intelligenza emotiva per poter agire in modo eroico che richiede audacia per andare oltre le regole dettate dalla logica e la scienza.

L'audacia e la passione sembrano essere «merci rare ma in verità si trovano» in abbondanza nelle mani degli eroi, dei bambini e dei sognatori a tempo pieno. Basterebbe scegliere di interpretare il ruolo più adatto a noi. Il ruolo più semplice, in fin dei conti, è quello di sognatore. Il sogno su misura, rende il suo possessore in un gigante felice!

Il libro mette in evidenza e sottolinea l'importanza fondamentale che assume il saper rispondere senza esitazione alla domanda: Quo vadis?

Saper rispondere con chiarezza invidiabile, è il primo dovere di chiunque. Non è consigliabile a nessuno di uscire da casa senza sapere dove andare. Avere un sogno chiaro è la risposta migliore a qualsiasi domanda.

«La cultura della vergogna e il modello di comportamento eroico in uso nelle società primitive aiutano i sognatori a spingersi oltre le colonne d'Ercole.

 

La gratitudine e la condivisione delle emozioni forniscono tutta l'energia necessaria per poter compiere felicemente la propria Odissea e fare ritorno alla propria Itaca.

Il sognatore scoprirà al suo ritorno che era una grande bugia affermare che per conoscere il futuro bisogna conoscere se stessi. La cosa che possiamo conoscere meglio è il proprio sogno.

In questo racconto si offre una visione fresca ed inedita su alcuni temi che sono stati oggetto di studio dei  pensatori di tutti i tempi come sono:

Il caso, il fato, la previsione del futuro, destino provvisorio, destino definitivo, chi possiede il dominio del caso, il tempo e come estenderlo e comprimerlo a volontà, perché "niente accade per caso", perché rendere inevitabile un sogno utopico è un gioco da bambini e perché saper interprettare i messaggi  dell'Odissea tramandati da Omero ai posteri è un MUST».

Le 500 pagine sono pensate per convincere anche i più scettici che i sogni su misura sono destinati a concludersi nella forma visibile nei tempi e i modi prestabiliti

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI