Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 22 Febbraio 2017

Un volume per capire il caos siriano e i pericoli che corre l'Occidente

La coraggiosa D'Ettoris Editori pubblica un volume inedito sul problema siriano.

La Siria è diventata l’epicentro di un conflitto globalizzato che oppone da una parte i democratici alle dittature nazio­naliste e ai fondamentalisti islamisti, e dall’altra l’asse sciita ‒ fra cui il regime di Bashar al-Assad, Hezbollah e l’Iran ‒ a quello sunnita, sempre più totalitario. Di quest’ultimo è parte il neo-califfato, lanciato all’assalto del mondo intero. Aggirando le trappole del manicheismo e del moralismo, Randa Kassis e Alexandre del Valle offrono un’analisi storica e so­ciale del caos siriano, dimostrano che l’Occidente ha sbagliato nel promuovere la “primavera araba” ‒ rapidamente tra­sformatasi in un “inverno islamista” ‒ e propongono soluzioni per una transizione siriana e la pace basate sul pragmatismo e sul dialogo politico. Nessuna soluzione potrà mai trovarsi in Siria ‒ sostengono gli autori – escludendo dalla concertazio­ne la Russia, l’Iran e lo stesso regime di Damasco, il quale non è solo “parte del problema” ma anche “della soluzione”.

Il principale errore strategico dell’Occi­dente ‒ a dire di Kassis e del Valle ‒ con­siste nel rifiutarsi di individuare il vero e principale nemico nel totalitarismo isla­mista.

Un nemico che ci fa guerra sia col terro­rismo, il jihad globale, sia attraverso un proselitismo neo-imperiale sponsorizzato dagli «strani amici» sunniti del Golfo. Tale azione di «conversione» trasforma le co­munità islamiche d’Europa in una quinta colonna che crea seri problemi di sicu­rezza. Per troppi decenni, del resto, si è consentito agli islamisti radicali di pene­trare nelle nostre società, indebolite dal politicamente corretto e da un suicida senso di colpa.

Randa Kassis è una scrittrice e antro­pologa siriana, nonché fondatrice del Mo­vimento per una società pluralista (2012) e già membro del Consiglio nazionale si­riano (2011-2012), da cui è uscita a cau­sa dell’influenza delle componenti islami­ste eterodirette. Ha pubblicato due libri in Francia, Crypts of the Gods (2013) ‒ ana­lisi antropolo­gica della mo­rale religiosa ‒ e Le chaos syrien (2014).

Alexandre del Valle è uno studioso di geopolitica. Editorialista a France Soir e Atlantico, ricercatore al Center of Political and Foreign Affairs e al Gatestone Institu­te. Insegna Geopolitica e Relazioni Inter­nazionali alla IPAG Business School di Pa­rigi e ha pubblicato diversi libri sull’isla­mismo radicale, il terrorismo islamico, la cristianofobia, o il “complesso occidenta­le”, fra cui, in Italia, Il totalitarismo islami­sta all’assalto delle demo­crazie (2005), Perché la Tur­chia non può entrare nell’U­nione europea (2009) e Rossi - Neri - Verdi (2011).

Randa Kassis e Alexandre del Valle

Comprendere il caos siriano
Dalle rivoluzioni arabe al jihad mondiale
D'Ettoris Editori
pp. 392 €. 22,90

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie.

LEGGI