Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 25 Giugno 2019

Glia asini volano

Una vecchia barzelletta racconta di un bambino che va dal suo babbo e gli dice: «Babbo, lo sai che gli asini volano?», il babbo risponde: «Ma per favore … chi ti racconta simili idiozie?». Il bimbo: «E’ scritto sull’Unità». Il babbo: «Volano…. volicchiano!».

La realtà sta superando l’ironia. Nel 2004 la Regione Toscana, sempre all’avanguardia nella legislazione libertaria fin dai tempi del Granduca Leopoldo, emanò una legge (n.63 del 15 novembre 2004) contro le discriminazioni determinate dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere. Legge impugnata nel 2006 dal governo Berlusconi che decretò l’illegittimità costituzionale di alcuni articoli 7 (consenso informato ai trattamenti terapeutici) e 16 (discriminazione nei pubblici esercizi), ma che lasciò intatto l’impianto della normativa. A questa seguì, nel 2009, la nascita dell’Osservatorio permanente per la lotta contro le discriminazioni (finanziamento 20mila euro) che nel maggio del 2012 preparò un’indagine conoscitiva presso i comuni toscani per l’istituzione dello stesso osservatorio.

20mila euro, tre anni, per un documento di 24 pagine dove si descrive con grafici e tabelle la sensibilità dei comuni toscani sul tema (abbastanza scarsa).

La regione Toscana aderisce anche a RE.A.DY, una rete nazionale contro le discriminazioni.

Un movimento organizzato, articolato e ben preparato che attende solamente una legge nazionale per mettere in moto un apparato che ancora non si può esprimere operativamente al meglio. Con questo ci confronteremo, noi che abbiamo a cuore le libertà vere: quella di espressione anzitutto.

La Libreria Editrice Fiorentina pubblicò nel 2005 un volumetto che iniziava a chiarire le idee sul problema che stava manifestandosi ospitando un ampio dibattito e inserendo due testi di aiuto. Il primo di Bruto Maria Bruti che chiarisce i termini della questione: omosessualità, movimento gay, matrimoni, adozioni, libertà di educazione e un ampio approccio scientifico all’omosessualità. L’altro testo inserito nel volumetto è un’intervista a Joseph Nicolosi curata da Roberto Marchesini che approfondisce il tema dell’omosessualità e le sue cause con un accenno alla terapia ripartiva.

Il volumetto, nato grazie alla lungimiranza di Riccardo Novi allora Assessore al Comune di Fauglia (PI), è sempre di grande attualità e di utilità nella battaglia per la difesa della famiglia, la libertà di espressione e la difesa delle verità naturali. Perché non tutti credono che gli asini volano, anche se fosse decretato da una legge, regionale o nazionale!

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI