Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 11 Agosto 2020

Un secolo e mezzo di diplomazia italiana

1140feluche

 

Col titolo Feluche d’Italia il curatore Francesco Perfetti raccoglie saggi di vari studiosi dedicati al tema della diplomazia in rapporto con l’identità nazionale (Le Lettere ed., pp. 250, € 19,50). La nascita del Regno d’Italia fu possibile anche per il sapiente operato di una classe diplomatica di stretta osservanza cavourriana. Da quel momento le feluche – dal nome del copricapo anticamente utilizzato dagli ambasciatori – operarono, nel corso delle varie e anche contraddittorie fasi della storia nazionale, per tutelare gli interessi permanenti del Paese, oltre il mutare dei governi e dei titolari degli Esteri.

I contributi contenuti nel volume ricostruiscono l’azione della diplomazia italiana dal 1861 alla conclusione del confronto bipolare dopo la guerra fredda. Questa riflessione corale non si limita a descrivere le attività dei diplomatici, ma cerca di comprendere i valori, la forma mentis e il modus operandi di un ceto che, in certa misura pure nell’Italia contemporanea, svolge una funzione rilevante. Formalmente subordinati al potere politico, i diplomatici hanno saputo ritagliarsi margini di autonomia (talora ristretti) che hanno sovente permesso, nei limiti a volte condizionanti delle loro facoltà, di contenere gli sbandamenti del Paese nell’arena internazionale. Attiva quanto silente tessitrice della politica estera italiana, la diplomazia rappresenta, a centocinquant’anni dall’Unità, una realtà con la quale fare i conti, anche sul piano storiografico. Autori dei saggi sono Massimo de Leonardis, Gerardo Nicolosi, Federico Niglia, Giuseppe Pardini e lo stesso curatore.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI