Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 19 Gennaio 2021

La conferenza Game Changers 2020

La conferenza è organizzata dalla NATO Defense College Foundation, in cooperazione con il NATO Science for Peace and Security Programme, la Fondazione Compagnia di San Paolo, il Policy Center for the New South ed il NATO Defense College. L'evento verrà trasmesso mercoledì 10 e giovedì 11 dicembre p.v. in live streaming dalla nostra nuova piattaforma digitale e interattiva, in italiano e in inglese. Il 10 la diretta inizierà alle ore 15,00 e terminerà alle 19,40. L’11 si svolgerà la seconda parte dell’evento che comincerà alle 15,00 e terminerà alle 16,40.

Il 2020 ha dimostrato che la sicurezza internazionale è in rapida evoluzione. Le nuove sfide sono sempre più complesse, vanno dal cambiamento climatico alle connessioni tra sicurezza e salute, fino ad arrivare al tema dell'intelligenza artificiale. Ogni sfida sta influenzando sia la vita quotidiana quanto i calcoli strategici delle potenze (fenomeni climatici, pandemie, veicoli autonomi civili e militari). La conferenza Game Changers 2020 vuole rendere chiara la discussione su questi punti di svolta, individuando i dettagli più importanti e usando in modo innovativo piattaforme virtuali ed esperti in studio durante due conversazioni ed un dibattito.

Nella prima conversazione si discuterà sugli effetti che il cambiamento climatico e la scarsità di risorse hanno sulla sicurezza globale. Stefano Silvestri (vicepresidente della NATO Foundation) affronta il tema in ottica NATO insieme a Vincenzo Camporini (già Capo di Stato Maggiore della Difesa), che esaminerà le possibili collaborazioni tra UE e Alleanza Atlantica. Come le riserve di acqua potabile possano essere occasione di conflitto o collaborazione sarà trattato da Mahmoud Karem (già Ambasciatore della Repubblica Araba d’Egitto presso la NATO e l’UE).

La seconda conversazione includerà cinque esperti che spiegheranno quali lezioni si possono trarre dalla pandemia a livello politico e operativo. Tra di essi: Daniele Riggio (Addetto Stampa presso il QG della NATO) che analizzerà esperienze operative nel contrastare gli effetti del COVID-19; Frediano Finucci (giornalista e conduttore del programma Omnibus) sulle operazioni d’influenza internazionale in Italia ed Andrew Spannaus (giornalista ed analista politico) che esporrà l'aspetto transatlantico del legame tra sicurezza e salute. Infine, Francesco Maria Talò (Rappresentante Permanente dell’Italia presso il Consiglio Atlantico) chiuderà i lavori con un intervento speciale sulle sfide emergenti.

Nella seconda giornata, verranno discussi i pro e contro dell'intelligenza artificiale. Tra i partecipanti del panel: Laura Carpini (coordinatrice per la Cybersecurity del MAECI), Andrea Gilli (ricercatore del NATO Defense College) che riflette sulle insidie delle nuove armi autonome e Stéphan Brunessaux (analista senior su AI e analisi dati di Airbus Defence and Space) che invece esporrà le strategie vincenti in questo campo.

Complessivamente venti professionisti altamente qualificati parteciperanno all’evento, in collegamento virtuale o di persona.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI