Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 28 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:582 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1292 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2028 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1559 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1537 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1504 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1782 Crotone

MacGregor: Moria Grecia, un campo progettato per 3.000 persone ne conta oltre 20.000

Le crisi economiche sono la prova più dura nella gestione di qualsiasi azienda. Durante la pandemia di Covid-19, che probabilmente spinge il mondo verso la più grande recessione dopo la Grande Depressione degli anni '30, Charlie MacGregor, fondatore de The Student Hotel ha affermato che il suo innovativo modello di "co-living" e il forte sostegno degli investitori istituzionali si stanno dimostrando una combinazione relativamente resistente nella crisi.

Parlando con il Corriere del Sud, nel terzo video di una serie di aggiornamenti operativi, il CEO di TSH ha affermato che la società è stata fondata durante la crisi finanziaria globale e ha tracciato parallelismi tra allora e la situazione di oggi:

"La nostra attività è stata fondata durante l'ultima crisi del 2008, quando abbiamo iniziato a comprare gli edifici e  aperto il primo The Student Hotel nel 2012. Tra allora e adesso vedo molte somiglianze ... I nostri partner educational hanno dovuto chiudere le loro strutture, generando un effetto a catena sugli studenti, un effetto a catena su di noi. Effetto che sta influenzando genitori e famiglie degli studenti. Penso che ogni essere umano provi comprensione e compassione per gli altri e noi come gruppo stiamo davvero cercando di aiutare in ogni modo possibile ”, ha affermato MacGregor.

"Abbiamo basi solide, alle nostre spalle e fantastici sostenitori, ad essere sinceri dobbiamo ritenerci fortunati. Ci sono molte persone, molte aziende là fuori che non hanno il supporto che noi abbiamo ", ha aggiunto.

MacGregor ha sottolineato il lavoro della sua fondazione in aiuto ai rifugiati. "Movement on the Ground" si basa sull'esperienza di The Student Hotel nella costruzione di comunità in rete all'interno delle sue aree di co-living e la vita di quartiere in sei paesi europei al fine di sostenere i migranti che vivono in condizioni disperate dopo essere fuggiti dalla guerra e aver abbandonato la loro terra e la povertà della casa natia.

"Siamo una delle poche ONG ancora presenti (nelle isole greche), attive sul campo. Il nostro intero modello ruota attorno all'abilitazione e all'attivazione della comunità di rifugiati residenti. Quindi, Moria, un campo progettato per 3.000 persone ne conta oltre 20.000.

È assolutamente il posto peggiore per una malattia come questa. Abbiamo ridimensionato il nostro team. Lavoriamo in turni di due settimane. Andiamo sostanzialmente in quarantena per due settimane e poi nuovamente due settimane nel campo. Ma lì ci sono 100 volontari residenti che hanno davvero intensificato il loro impegno.“

The Student Hotel ha una rigida politica interna secondo cui l'impegno per la famiglia viene prima dell'impegno per il lavoro, in particolare durante il lock down:

"È dura. Ho quattro figli. Il più piccolo ha sette settimane. E abbiamo molti membri del team in tutta Europa che stanno combinando il lavoro da casa e cercando di essere soprattutto una mamma o un papà. La nostra politica è chiara, la famiglia viene per prima. Se i bambini hanno bisogno di te, vai a parlare con loro. Non capiranno mai cosa stai facendo dietro lo schermo di un computer. Quindi, prenditi cura di loro, gli incontri seguiranno. È un duro lavoro, inutile dirlo. Sono consapevole della pressione di voler essere in due posti/ruoli contemporaneamente. Non è una bella sensazione, ma penso che sia quella che tutti coloro che hanno una famiglia che lavora da casa condividono ", ha detto MacGregor.

"Sto imparando che dimentichiamo le cose molto facilmente. Oggi ci sono chiamate e ci sono incontri in cui ti domandi ... sta succedendo davvero? Due mesi fa, tutto stava andando molto bene. Si dimentica quanto velocemente le cose possono cambiare ”, ha concluso.
 
 
 
Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI