Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 14 Agosto 2020

Benvenuti nell'Italia orwelliana

Il libro di George Orwell “1984” scritto nel 1948, in queste settimane di lock-down a causa della pandemia da coronoavirus, viene spesso citato qua e là per dimostrare che in un certo senso stiamo, o meglio ci stiamo avviando verso una società come l'aveva descritta il saggista inglese nel suo celebre libro.

E siccome Orwell era allievo di Aldous Huxley, oggi tra l'altro è uscito un fondo su lanuovabq.it dello psicoterapeuta Roberto Marchesini, che interviene sulla manipolazione mentale, scrive: «L'incubo del Mondo Nuovo, romanzo distopico di Aldous Huxley, è realizzabile? Purtroppo sì. Tutta la psicologia del Novecento non è nata solo con l'intento di aiutare le persone con problemi psicologici, ma è stata concepita e testata anche per un fine non dichiarato: la manipolazione mentale. Che si applica anche alle masse». (R. Marchesini, La psicologia del Novecento che prepara il Mondo Nuovo, 2.5.2020, lanuovabq.it). Ecco rileggere i due scritti oggi fa soltanto bene.Qualche giorno fa, padre Livio Fanzaga, presentava nella sua Rassegna Stampa di Radio Maria un eccellente articolo del 27 aprile, ripreso dalla rivista americana, di finanza e geopolitica, “ZeroHedge”, dove si commenta la situazione italiana come uno scenario distopico orwelliano.

L'articolo mette in rilievo le misure draconiane imposte agli italiani rispetto ad altri Paesi, che per la rivista, tra l'altro, risultano insensate e irragionevoli che sembrerebbero rispondere a un altro scopo: «quello di minare il morale degli italiani per prepararli a subire il default ormai inevitabile, a causa del lockdown e del rifiuto di qualsiasi adeguata misura di sostegno fiscale». (Benvenuti nell'Italia orwelliana, 27.4.2020, ZeroHedge)

Il sito fa subito riferimento al video dell'interruzione delle forze dell'ordine, della Messa di don Lino Viola nel cremonese. Un video che ormai ha fatto il giro del mondo e che ha innescato una serie di concitati commenti, ZeroHedge, mette a fuoco il gesto dei due militari che hanno ignorato l'articolo 405 del Codice Penale e l'articolo 19 della Costituzione Italiana «che tutela specificamente la libertà di religione e i riti religiosi. L’attuale governo italiano, probabilmente il peggiore della storia italiana recente e remota, ha abbandonato ogni possibile maschera di decenza e rispetto almeno delle leggi fondamentali come la Costituzione italiana che – teoricamente – dovrebbero essere al di sopra di qualsiasi altra legge del Paese. Questo episodio è solo un’altra scena orwelliana che solo poco tempo fa sarebbe stata considerata impossibile».

Il sito fa un elenco magistrale delle immagini che tutti abbiamo visto in questi giorni, «scene da incubo che potrebbero benissimo essere la trama di un film horror trash, dai convogli dell’esercito che trasportano cadaveri dalle aree più colpite per essere cremati altrove e senza un funerale (e soprattutto senza autopsia) ai droni ed elicotteri che sorvolano camminatori solitari lungo una spiaggia o un parco pubblico, alla polizia che minaccia e distribuisce multe a chiunque sia scoperto fuori casa “senza motivo”».

Sostanzialmente in poche settimane la ragione, la logica, la decenza e il buon senso sono stati polverizzati da chi ha attuato queste misure folli. In riferimento alla Chiesa cattolica, il sito americano fa notare come ha «rapidamente adottato delle misure che nella maggior parte dei casi sono andate anche oltre quanto richiesto dalle autorità pubbliche, chiudendo Chiese, Messe e funerali, senza porre domande». Mentre per quanto riguarda il prete che ha insistito per celebrare la Messa, «lo ha rapidamente liquidato come un reietto ribelle e inopportuno».

Il sito emette dei pesanti giudizi politici sul nostro governo, definito «La Junta», infatti, Conte e Co, in effetti, ci ricordano molto, «una giunta militare sudamericana che ha preso il potere con un colpo di stato. Chiamatelo come volete, questo colpo di stato, Pandemia, Covid-19, il Virus, qualunque cosa. Le libertà civili sono state sospese anche al di là delle semplici necessità mediche e della ragionevolezza, molto peggio che in qualsiasi altro paese in Europa».

Il governo italiano di oggi sembra la replica di un governo fantoccio istituito da potenze straniere, è capitato nella seconda guerra mondiale, quando la Germania di Hitler, installò il governo collaborazionista di Vidkun Quisling, in Norvegia. Da quel momento ogni governo collaborazionista con il nemico invasore, viene chiamato appunto “Quisling”. Nessuno ha eletto questo governo, «tutti appartengono a una strana coalizione di ex arcinemici divenuti – nottetempo – vecchi amici uniti dallo scopo di dividersi il potere. M5S (Movimento 5 stelle) e il PD (Partito Democratico) erano nemici giurati prima che questo nuovo governo si formasse nel 2019, in quella che evidentemente è stata una tipica commedia all’italiana. Ora vanno molto d’accordo, non solo politicamente, ma anche, che coincidenza, geograficamente».

Il sito fa rilevare che la maggior parte dei ministri proviene dall’Italia meridionale, incluso il Primo Ministro Conte. «La stragrande maggioranza di loro non ha precedenti esperienze lavorative di alcun genere, se non quella di essere nella politica sin dalla tenera età».

ZeroHedge ricorda che il governo ha imposto il lock-down quando era troppo tardi, dopo una serie infinita di nuove misure e restrizioni, il più delle volte in contraddizione reciproca, e in aperta violazione delle leggi costituzionali.

«Il fatto che la pandemia non si sia effettivamente diffusa – a parte pochi casi isolati – nell’Italia meridionale è stata una benedizione, in quanto avrebbe potuto essere un disastro di proporzioni bibliche, dato che il sistema di assistenza sanitaria pubblica nel sud è notoriamente inferiore a standard decenti, almeno sicuramente al di sotto della capacità di affrontare una tale emergenza».

Un esempio appropriato di come funziona questo governo, è l'attuale ministro della sanità, chiamato“senza speranza”. Roberto Speranza ha una laurea in scienze politiche e nessuna esperienza di nessun genere in campo medico, ha nominato un team di (cosiddetti) esperti guidati da un altro esperto, che asseriva essere un membro dell’OMS, tra gli altri riconoscimenti e successi nel campo medico». Il giornale americano si riferisce al dott. Walter Ricciardi, che addirittura lo stesso OMS ha preso le distanze. «In realtà il tipo è un ex attore di serie B in film italiani poco noti, ma una laurea in Igiene e le giuste connessioni politiche gli hanno valso un posto di alta reputazione come direttore dell’ISS (l’Istituto Superiore di Sanità) fino al 2018 [...]».  

ZeroHedge insiste, «Non ci vuole una laurea in scienze politiche per notare che si tratta di un governo fatto di patetici Quisling, le cui uniche / preoccupazioni sono di mantenere le loro (redditizie) poltrone il più a lungo possibile, seguendo gli ordini loro imposti su base giornaliera da Bruxelles o Berlino».

Inoltre si prefigura uno scenario da incubo per l'Italia, il peggio deve ancora venire. «La volontà e la risolutezza degli italiani devono essere spezzate, al fine di inaugurare tagli e “riforme” in stile greco che metteranno l’Italia in ginocchio, quindi costretta ad accettare qualsiasi misura imposta dall’UE. L’acronimo onnipresente in questi giorni in Italia non è Covid. È MES, che sta per Meccanismo europeo di stabilità».

Al di là di tutti i tecnicismi, che cosa significa per l'Italia? «Questo governo Quisling, avendo ostinatamente rifiutato di adottare le misure economiche che tutti gli altri paesi europei hanno implementato, sta semplicemente esponendo l’economia a un grave rischio di default. Quando diventerà inevitabile, allora il MES interverrà e costringerà l’Italia, al fine di “essere salvata” dal completo collasso, ad accettare una raccapricciante varietà di misure di “ripresa”, proprio come è accaduto in Grecia negli anni precedenti». Sostanzialmente è una storia che si ripete, come nel 2011 con le improvvise – forzate – dimissioni di Berlusconi alla carica di Primo Ministro italiano hanno visto l’allora Presidente dell’Italia Giorgio Napolitano nominare un nuovo governo non eletto per l’attuazione di “riforme economiche” guidato dal tecnico europeo Mario Monti, il calvario si sta ripetendo nel 2020. 

Un'ultima stoccata per la nomina di Vittorio Colao, sorvoliamo sul CV, inquietanti sono i suoi rapporti personali con Bill Gates, George Soros e altri simili. «Subito dopo essere stato nominato, Colao ha chiesto per sé stesso e i suoi “esperti” associati la completa immunità civile e penale». Una singolare richiesta ignorata dalla stampa di regime. Cosa dovremmo presumere? Che questo gruppo di esperti stia evidentemente pensando di violare le leggi esistenti, per non dire altro.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI