Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 25 Marzo 2019

La Storia di Babbo Natale e della Compagnia

La Compagnia di Babbo Natale è una Onlus che oggi conta circa 150 associati che si impegnano a raccogliere fondi per sovvenzionare il Programma annuale, spinti dalla voglia di aiutare quanto più possibile i bambini in difficoltà.
A Natale, tutti gli associati, con la barba bianca ed il vestito rosso, contribuiscono a sostenere la credenza che Babbo Natale esista quando si muovono in gruppo per raccogliere i fondi.
Per sollecitare la raccolta di fondi, quest’anno la Compagnia ha pubblicato il volume “La storia di Babbo Natale”, una sintesi curiosa della storia che ha contraddistinto nei secoli questa figura che può essere visionato, come i precedenti da collezione, sul nostro sito.
Si deve al Prof Massimo Ruffilli (Presidente dell’ACI Firenze), aver arricchito l’originale pubblicazione con originali tavole a colori che illustrano la storia di Babbo Natale nei secoli.
Il racconto inizia dai festeggiamenti dell’antica Persia, poi quelli dell’antica Roma pagana dove le feste d’inverno che si celebravano due o tre secoli prima della nascita di Cristo erano note con il nome di Saturnali o feste di Saturno: avevano inizio il 19 dicembre e si prolungavano fino al successivo 25.
Poi le tradizioni religiose del cristianesimo, la comparsa della figura di Papà Natale e/o di San Nicola, aiutanti di Gesù Bambino; si racconta in proposito della leggenda dei doni consegnati attraverso i camini, ad opera di San Nicola il 6 dicembre, festa estromessa dal calendario liturgico che però ha continuato a sopravvivere tra le usanze popolari.
Nato come Santa Claus, Père Noël, Father Christmas, Weihhnachtsmann, seguiamo le sue tracce in Germania, in Russia e finalmente vestito con i colori che conosciamo nelle vignette disegnate per la Coca Cola nel 1931, quando la sua fisionomia integra perfettamente la festività natalizia sia nell’infanzia dei bambini sia nella vita degli adulti di tutto il mondo.
Rallegrano il testo le filastrocche originali del professor Renato Conti, che fin dal primo volume del 2007, crea rime che ricordano la nostra fanciullezza e la festività.
La Compagnia sostiene direttamente i giovani e le loro Famiglie senza transitare da altri soggetti se non eccezionalmente, le somme che saranno raccolte nei prossimi giorni saranno destinate a portare i bambini in pausa chemio dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze a Gardaland: due giorni di gioia pura lontano dalla malattia.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI