Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 06 Dicembre 2022

Neve a Roma e tracollo termico su quasi tutta la penisola

Neve a Roma e tracollo termico su quasi tutta la penisola con l'arrivo della perturbazione siberiana. Sotto la neve fin dalla scorsa notte varie città, compresa la capitale ed il suo litorale. Interviene l'Esercito per la pulizia delle strade. Tre i mezzi militari in azione, sei in arrivo. Circolazione ferroviaria ancora fortemente rallentata nel nodo di Roma e sulle linee che afferiscono alla Capitale, riferisce in una nota FS. Scuole chiuse, così come sono stati chiusi Colosseo, Fori Imperiali e Palatino. Nelle località alpine temperature in picchiata, mentre la neve è caduta anche a Napoli ed in Puglia

In arrivo giovedì una nuova perturbazione dalla Spagna che porterà neve al Nord e nelle zone interne del Centro. "Sono possibili fiocchi - spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera - anche a Roma, dove gli accumuli potranno registrarsi solo all'inizio, dato che la sovrapposizione di una massa d'aria calda sul 'cuscinetto gelido' porterà pioggia". Precipitazioni più consistenti in Toscana, mentre nelle Isole maggiori, a causa di correnti miti dal Nord Africa, le temperature saliranno a 18-20 gradi.

Al Nord, in Veneto ed Emilia Romagna ha smesso di nevicare ed è tornato a splendere il sole, ma le temperature sono molto rigide con minime fino a -7 nelle città e addirittura fino a -23 sulle montagne venete, come segna il termometro a Ra Valles, sopra Cortina

Imbiancato anche il litorale laziale. Circolazione stradale rallentata anche per i molti rami degli alberi caduti sotto il peso della neve soprattutto in zona Prati e sulla via Cristoforo Colombo in direzione del centro città. "Siamo al lavoro per garantire la percorribilità delle strade a fronte della nevicata eccezionale che ha interessato questa notte la Capitale - ha scritto su Facebook l'assessore all'Ambiente di Roma Pinuccia Montanari -. Si invitano i cittadini a limitare i propri spostamenti allo stretto necessario".

Il 'piano di emergenza' del trasporto pubblico è partito dalla mezzanotte e prevede oggi bus ridotti - circolano solo quelli con vetture dotate di gomme termiche - ma linee metro-ferroviarie regolari. Scuole chiuse nella Capitale per scelta del Campidoglio contro i rischi derivanti dal gelo. Alcune linee bus sono sospese a causa di impraticabilità delle strade.

Stamattina sono usciti circa 480 bus dai depositi Atac, circa il 75% di quelli previsti dal piano neve, deciso ieri, che già prevedeva una riduzione dei mezzi in circolazione. Gli altri bus non sono usciti dai depositi per problemi legati alla viabilità. Progressivamente il numero dei mezzi in servizio starebbe aumentando. In sostanza in circolazione stamani c'era il 36% dei mezzi previsti in un giorno normale quando sulle strade di Roma ci sono circa 1300 bus. Il piano neve Atac non prevede l'uscita dai depositi dei jumbo bus, ovvero i mezzi di 18 metri.

Il sale a disposizione, "è di mille tonnellate al giorno". Il Campidoglio ha deciso l'apertura dei varchi Ztl per consentire l'accesso in centro anche alle vetture private.

A Milano e in tutta l'Umbria ora non nevica più ma non si registrano particolari criticità. In Abruzzo, molta la neve caduta all'Aquila ma è imbiancata anche Pescara e il litorale. Nevischio ad Ancona e in Romagna e sulla A14.  

Termometro in picchiata a Torino, dopo la nevicata che ieri pomeriggio l'ha imbiancata, costringendo al rinvio di Juventus-Atalanta. Nella notte la temperatura è scesa sotto lo zero. Continua il servizio di spargimento sale della Città, per scongiurare la formazione di ghiaccio sulle strade, con 29 mezzi spargisale operativi su tutto il territorio cittadino e oltre 4 mila tonnellate di sale a disposizione. Le scuole sono regolarmente aperte. Ieri sera è stato attivato un punto straordinario di accoglienza per i senzatetto nella vecchia stazione di Porta Susa.

E' di -34,9 gradi la temperatura registrata alle 7.50 dalla stazione meteorologica installata a 4.750 metri di quota al Colle Major, sul Monte Bianco, la più alta d'Europa (24 ore prima era di -23). Burian, il vento gelido siberiano, fa sentire i suoi effetti anche sulle cime della Valle d'Aosta. Restando sul massiccio del Monte Bianco ma scendendo ai 3.466 metri della stazione di Punta Helbronner, la temperatura poco dopo le 7 era di -24 gradi reali (24 ore prima era di -10), quella percepita al vento di -34. Alle ore 8 la stazione dell'aeronautica militare sul ghiacciaio del Plateau Rosà, a 3.488 metri sul Cervino, ne segnava -24 (-12 domenica alle 9). Scendendo di quota, ai 2.050 metri di quota di Cervinia, alle 9 si registrano -18,1 gradi, contro i -5 di appena 24 ore prima. Nel resto della regione alpina le minime vanno dai -16,3 gradi di Gressoney-La-Trinité ai -17,8 di La Thuile; nel fondovalle dai -9,1 gradi di Courmayeur delle ore 8 (erano -2 solo 24 ore prima) ai -4,2 di Aosta (0,5).

Tutto l'Abruzzo si è risvegliato questa mattina sotto la neve e con temperature vicine, o inferiori allo zero. Dalla notte scorsa nevica anche su Pescara e sulla costa abruzzese dal confine con le Marche e fino a Vasto. Qualche problema al traffico soprattutto nelle zone collinari, nonostante la scarsa presenza di mezzi in strada. Chiuse le scuole nei quattro capoluoghi di regione e in molti comuni. In azione gli operai dei comuni che stanno spargendo sale sulle strade, anche in previsione di un ulteriore ribasso delle temperature per la prossima notte. Le insidie maggiori infatti potrebbero arrivare soprattutto dal ghiaccio. 

In provincia di Pescara la neve sta cadendo in tutte le zone, dalla costa, fino alle aree pedemontane della zona Vestina e dell'alta Val Pescara. Neve anche intensa sui tratti abruzzesi dell'autostrada A14 e sulle autostrade A24 e A25 dove sono in azione i mezzi spazzaneve e spargisale già dal pomeriggio di ieri. Regolazione del traffico in entrata per i mezzi pesanti in tutto il tratto abruzzese della A14.

Situazione di traffico regolare su tutto il tratto delle autostrade A24 e A25 che collegano la Capitale con l'Abruzzo. Lo comunica la società Strada dei Parchi che gestisce le due arterie e che trasmette la situazione in tempo reale sul suo profilo Facebook e sul sito attraverso le webcam posizionate sulle due reti viarie. Sulla A24 traffico regolare su tutto il tratto, dalla Barriera di Roma Est a Torano e sulla A25 regolare su tutto il tratto da Torano a Villanova. Mezzi antineve in azione. Strada dei Parchi raccomanda massima prudenza e ricorda l'obbligo delle gomme termiche o catene a bordo. 

Cancellazioni di corse e modifiche, da parte di Trenitalia, sulle linee Pescara-Sulmona, Giulianova-Teramo, Ancona-Pescara, Terni-L'Aquila. Chiusa la linea Avezzano-Cassino. Sono gli effetti dell'ondata di maltempo sulla rete ferroviaria abruzzese. Al momento sono diciotto i treni regionali cancellati sulla linea Pescara-Teramo, dodici sulla Pescara-Sulmona e quattro sulla Pescara-Ancona., cancellando e modificando, allo stesso tempo, alcune corsehe sulle linee Pescara-Sulmona, Giulianova-Teramo, Ancona-Pescara, Terni-L'Aquila. Chiusa la linea Avezzano-Cassino. Sono gli effetti dell'ondata di maltempo sulla rete ferroviaria abruzzese. Al momento sono diciotto i treni regionali cancellati sulla linea Pescara-Teramo, dodici sulla Pescara-Sulmona e quattro sulla Pescara-Ancona. In seguito al bollettino diramato dalla Protezione Civile che preannunciava l'arrivo dell'ondata di maltempo, le società del Gruppo FS Italiane, Rfi e Trenitalia, hanno subito attivato i "Piani neve e Gelo".

Traffico regolare su A14,  almeno nel tratto abruzzese. In alcune zone sono in corso nevicate, ma non si registrano particolari disagi alla circolazione, come sottolineano al Centro operativo autostradale (Coa) di Città Sant'Angelo (Pescara). Mezzi antineve e spargisale in azione. Sull'autostrada, su disposizione delle Prefetture competenti per territorio, è in vigore dalle 22 di ieri lo stop al traffico dei mezzi pesanti.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI